[mp_row]

[mp_span col=”12″]

Fare il sindaco di strada non è meno faticoso di fare il sindaco e basta. Ti accorgi dei limiti della macchina amministrativa, verifichi nei luoghi della città quello che non va. Registri le segnalazioni e ti accorgi che alcune procedure di coinvolgimento non sono così immediate come immaginavi.

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”6″]

[mp_image_slider ids=”4150,4151,4152″ animation=”fade” smooth_height=”false” slideshow=”true” slideshow_speed=”7″ control_nav=”true” margin=”none,none,none,none”]

[/mp_span]

[mp_span col=”6″]

[mp_text margin=”none,none,none,none”]

A fare il sindaco in strada aumenta il lavoro ma è tutta un’altra musica. Stamattina ero in una scuola di Pianura e durante il pomeriggio ho avuto una serie di impegni nel centro storico. Le criticità di piazza San Domenico sono le fioriere poco curate e i bidoni della differenziata dove maldestri cittadini conferiscono di tutto. Con i bar presenti sulla piazza avvieremo l’adozione delle fioriere e con Raffaele Del Giudice proveremo a capire come rimediare agli inconvenienti dei rifiuti che non dovrebbero essere conferiti in quel posto.

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

Print Friendly, PDF & Email
Aggiungi un commento con la tua esperienza, un tuo quesito o altri dettagli per migliorare il post.
Previous post

L'intercettazione di Giuseppe Chiaravalloti

Next post

In TV per rispondere alle domande dei cittadini

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *