Entro fine anno verrà ridefinito l’assetto di tutte le partecipate del Comune di Napoli. Lo ha dichiarato il sindaco Luigi de Magistris, in occasione della presentazione del nuovo cda del Caan, Centro agroalimentare che, ha spiegato, “deve diventare lo strumento principale per il rilancio di Napoli come polo di eccellenza del cibo del Mezzogiorno”. Già ridefiniti gli assetti di Arin, Napoli Servizi, Caan, Anm, Metronapoli e Asia, ha sottolineato de Magistris, “ora rimangono le altre. Il cronoprogramma va avanti bene con le corporazioni, le fusioni e i nuovi assetti organizzativi. Nei prossimi giorni affronteremo le altre partecipate e nei prossimi due mesi completeremo gli assetti”. Riassetto che, lascia intendere il sindaco di Napoli, riguarderà anche Bagnolifutura:”Mi pare di aver detto tutte”, ha risposto alla domanda specifica sulla partecipata attualmente presieduta dall’ex sindaco facente funzioni di Napoli, Riccardo Marone. L’obiettivo è “un’efficienza maggiore e la valorizzazione dei lavoratori, che devono stare sereni perchè il loro posto di lavoro è garantito, vogliamo che i servizi vengano ottimizzati” ha concluso de Magistris.

Print Friendly, PDF & Email
Previous post

NO PARTITI PERSONALI, RISOLVERE PROBLEMI GENTE

Next post

SINDACO AD ACCADEMIA BELLE ARTI: GIOVANI SERBATOIO CULTURALE INESTIMABILE

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *