Martedì all’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici – casa dell’indimenticabile Gerardo Marotta – si è tenuto un interessantissimo dibattito su beni comuni ed usi collettivi con la autorevolissima presenza del Prof. Stefano Rodotá. La Città è profondamente onorata del pubblico riconoscimento che il grandissimo Prof. Rodotá ha ritenuto di esprimere per il percorso che insieme -amministrazione e movimenti – hanno fatto per la costruzione di delibere che fanno vivere giuridicamente i beni comuni in città. Il diritto utilizzato nella funzione rivoluzionaria di trasformazione sociale costituzionalmente orientata. Napoli prima linea dell’attuazione della Costituzione: vogliamo rimuovere – con il popolo e per il popolo – ogni giorno sempre di più gli ostacoli che impediscono lo sviluppo della persona umana in direzione della giustizia sociale e dell’uguaglianza dei diritti.

Print Friendly, PDF & Email
Previous post

Piero Pelú a Napoli. È nato un bellissimo rapporto

Next post

Nel Carnevale Gridas a Scampia c'è la Napoli che amiamo