Chi sono

Sono nato a Napoli il 20 giugno 1967.

Mi sono diplomato al liceo classico "Pansini" di Napoli nel 1985.

Dopo il diploma mi sono iscritto alla facoltà di Giurisprudenza di Napoli, all'Università Federico II, dove ho conseguito la laurea a 22 anni, con 110 e lode. Nel 1993, a 26 anni, ho superato il concorso in magistratura.

Dopo il tirocinio, svolto sempre a Napoli, ho iniziato ad esercitare le funzioni giudiziarie, quale Sostituto Procuratore della Repubblica, presso il Tribunale di Catanzaro, dove sono stato impegnato dal 1996 al 1998. Mi sono occupato, da subito, di inchieste riguardanti la corruzione e la criminalità organizzata.

Nel 1999 sono tornato a Napoli, per mia volontà, dove ho svolto le stesse funzioni di Pubblico Ministero fino al 2002. Anche a Napoli mi sono dedicato ai reati perpetrati dalla collusione dei  cosidetti "colletti bianchi", oltre ai reati del crimine organizzato più ampio.

Dal 2003 al 2008 sono ritornato a fare il Pm in Calabria, precisamente a Catanzaro, dove sono stato titolare di indagini rilevanti, tra le quali  "Toghe Lucane", "Poseidone" e "Why Not".

Dopo essermi dimesso  (e non messo in aspettativa!!) dall'ordine giudiziario,  nel 2009  sono stato eletto parlamentare europeo, come indipendente dell'Italia dei Valori, ottenendo 500mila voti.

In Europa ho rivestito il ruolo di presidente della Commissione Controllo dei Bilanci, esperienza fondamentale che mi ha permesso di conoscere approfonditamente le mancanze e i bisogni del Paese, in particolare del Mezzogiorno.

La Commissione controllo dei bilanci, infatti, porta avanti un compito di rilevanza centrale non solo per le istituzioni comunitarie, ma per la stessa democrazia europea: garantire la trasparenza dell'investimento dei finanziamenti che l'Ue destina ai paesi aderenti, fra i quali anche il nostro. In Europa, come parlamentare, ho sempre cercato di non perdere il filo diretto con la sua città, Napoli, ma anche con il Paese.

Il 30 maggio 2011 sono stato eletto  Sindaco della città di Napoli, con una lista civica,  vincendo al ballottaggio con il 65,37% di voti.

Ho deciso di ricandidarmi per il secondo mandato consecutivo, ottenendo il 42,82% dei voti al primo turno, (24,04% dei voti del secondo candidato sindaco), vincendo poi il ballottaggio con il 66,85% dei voti.

Il 27 Giugno 2016 sono stato eletto per la seconda volta Sindaco della città di Napoli, con una lista civica demA.

You are not authorized to see this part
Please, insert a valid App IDotherwise your plugin won't work.

16 Comments

  1. ANTONIO NISITA
    23 ottobre 2015 at 6:54 — Rispondi

    Abbiamo molte affinità elettive e vorrei poterti conoscere. Nino Daniele sa chi sono.

  2. konstantinos trechas
    30 novembre 2015 at 21:19 — Rispondi

    Salve signor sindaco mi chiamo Konstantinos Trechas e sono consigliere comunale a Rodi (Grecia). Mi volevo complimentare con Lei per il ripristino di via di Greci.

  3. Enrica Lanzara
    16 aprile 2016 at 19:11 — Rispondi

    OTTIMO!! MI piacerebbe essere parte attiva nella campagna elettorale. Avanti tutta, verso una nuova vittoria!!! Forza Sindaco giovane, sono con Te!!!

  4. Ciro
    31 maggio 2016 at 15:13 — Rispondi

    Ecco un msg arrivatomi oggi ” SE PENSI CHE NAPOLI ABBIA UN BUON SINDACO NON LEGGERE QUESTO MESSAGGIO. Se invece pensi che la nostra città meriti di più clicca qui e leggi sfogliaqui.net/18Z0″ che ridicoli. Sindaco continua cosi.

  5. 31 maggio 2016 at 20:12 — Rispondi

    mi sembra che sia tt in ordine. perchè non gli diamo ancora fiducia

    • 31 maggio 2016 at 20:15 — Rispondi

      è un mio modesto punto di vista.

  6. PAOLA DE SANTIS
    6 giugno 2016 at 20:52 — Rispondi

    BUONASERA SINDACO VENGO ALMENO DUE VOLTE ALL’ANNO NELLA SPLENDIDA NAPOLI PERCHE’ E’ UNA MERAVIGLIOSA CITTA’ CUI LEI HA RESTITUITO DIGNITA’ E VALORE. CONTINUI COSI’ PENSANDO AL BENE DELLA CITTA’ E A QUELLO DEI SUOI ABITANTI. IO SONO DI ROMA E VIVO A ROMA, SAPRA’ BENISSIMO L’INDECENZA IN CUI HANNO GETTATO LA CAPITALE. UN GRANDE IN BOCCA AL LUPO PER IL BALLOTTAGGIO DEL 19 GIUGNO PROSSIMO.

  7. 22 agosto 2016 at 17:00 — Rispondi

    Mi piace come Sindaco e vi prego offrite piü lavoro agli Italiani emigrati,per aver almeno un ritorno in patria, agli over 50.Grazie.

  8. serafino
    27 ottobre 2016 at 22:15 — Rispondi

    e’ la prima volta De Magistris che Dissento con lei,si condivido ogni sua scelte ,idee per la Bella Napoli. Dissento dall’intervista di questa sera in tv, dove lei dice “NESSUNO VUOLE ANDARE A VOLTARE” e no! caro De Magistris, io credo invece che siano in molti a volerlo,grazie,Serafino

  9. 1 novembre 2016 at 18:41 — Rispondi

    Grazie, vediamo se è possibile, l’agenda del sindaco è già completa un mese prima per il mese dopo.

  10. 13 marzo 2017 at 17:20 — Rispondi

    Non è stato ascoltato Il Sindaco De Magistris, concordo con quanto affermato da Emiliano, Renzi al solito con la sua nota arroganza vuole dare lezioni senza conoscere le regole del rispetto, ancora vergogna per lui, parla a dispetto. De Magistris aveva reso noti i pericoli!

  11. Cristina
    29 marzo 2017 at 9:15 — Rispondi

    Salve sig. de Magistris. sono una meridionale che vive all’estero che ama il sud del mondo… mi piace molto il suo profile e la sua intervista di ieri sera… complimenti.

  12. Aida Palermo
    4 maggio 2017 at 17:55 — Rispondi

    Signor Sindaco volevamo devolvere il cinque per mille a Napoli ma il modello 730 non presuppone tale possibilità per i non residenti. Ne siamo rimasti molto rammaricati perché si voleva contribuire alla rinascita già in atto di una città che amiamo moltissimo, oltre la certezza di un amministratore come lei. Spero si trovi una soluzione. Si può non essere napoletani ma non si può non amare Napoli ed i Napoletani. Cordiali saluti Aida Palermo

    • 22 maggio 2017 at 12:16 — Rispondi

      La legge nazionale prevede la donazione solo per il comune di residenza, nel suo caso quindi pur volendo donare al Comune di Napoli, deve donare al comune di cui Lei è residnete. (Staff)

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *