Post Archive

dicembre 2018

PRIMO PIANO

Buon anno 2019 a tutte e tutti ! Buon Anno a Napoli, la mia Città. Che possa Napoli, con il sostegno del suo popolo, consolidare gli straordinari risultati raggiunti; diventare sempre più capitale globale dell’umanità, dell’energia di vita, della solarità, della solidarietà, della cultura, dei talenti giovanili, di un turismo sostenibile; che possa crescere sempre di più l’economia reale e diffusa ed il lavoro. Che possano migliorare sempre di più i servizi tutti per garantire più qualità della vita ad ogni persona. Che possano diminuire fragilità umane e materiali, a cominciare dai luoghi più sofferenti della Città. Io sarò, come sempre, in prima linea, per la mia amata Napoli. Senza sosta, con la forza, la passione e l’entusiasmo di sempre. Buon Anno a tutti quelli che nel 2018 hanno fatto prevalere sentimenti cattivi affinché possiate trovare nell’anno che verrà le motivazioni per redimervi, convertirvi, riabilitarvi, insomma cambiare modo di vivere. Con rancore, odio, violenza, razzismo non si va lontano nel cammino. Per chi vive di corruzioni e mafie che sia per voi un anno di sonore sconfitte. Buon Anno soprattutto a chi non ha smesso di sognare in un mondo migliore. Buon Anno ai costruttori di pace, coesione, fraternità, uguaglianza, giustizia perché realizzano ponti per un cammino lungo dell’umanità. Buon Anno a chi lotta per i diritti, per l’ambiente, per i beni comuni, insomma per la difesa del creato. Buon Anno a tutti quelli che cercano una bussola interiore per una vita migliore. Buon Anno a chi oltre che alla propria vita ed ai legami personali si impegnerà per la costruzione dell’alternativa ad un mondo troppo diseguale ed ingiusto. Buon Anno a chi nella propria vita si impegna per il benessere collettivo perché solo in un mondo coeso ed umano si potrà costruire un futuro per il pianeta. Buon Anno a chi soffre. Buon Anno a chi pensa al nostro prima che al suo. Buon Anno, allora, di pace e felicità nel cuore a tutte e tutti. Buon Anno di Amore e di Vita ! !

Read More
PRIMO PIANO

Buon Natale a tutte e tutti, nessuno escluso, da qualunque luogo del globo mi stiate leggendo, auguri senza confini ! Buon Natale alla mia amata Napoli che dona sempre tanto e che in questi giorni sta regalando infinite emozioni. Mi auguro che questo Natale doni ad ognuna ed ognuno di noi infinito e profondo amore. Per la vita, per gli esseri umani, per gli esseri viventi, per la natura, per il creato. Che l’amore consolidato o ritrovato sia talmente forte da vincere ogni forma di violenza, di odio, di rancore, di intolleranza, di indifferenza. La lotta tra il bene ed il male per guardare al di là del bene e del male. L’amore è movimento, non è mai un sentimento immobile. L’amore è gioia, ma anche compassione. L’amore è donare senza alcun interesse, perché si è già avuto il dono più grande, quello della vita. Siamo sempre in debito sentimentale. Quando si ama profondamente, anche nei momenti più duri, si ritrova sempre un angolo per il sorriso. Chi ama ha un sorriso sempre luminoso, anche quando soffre, chi è dominato da sentimenti tenebrosi sta solo sopravvivendo alla vita. Ed allora dare senso alla nostra vita significa, secondo me, non smettere mai di amare, anche quando sembra che altri sentimenti abbiano preso il sopravvento, basta cercare, dentro se stessi o attorno a noi stessi e si trovano giacimenti impensati di amore e di vita. La felicità è molto vicina, dentro e accanto a noi, certe volte non si fa trovare, ma siamo noi che non la sappiamo o vogliamo cercare. La felicità è un sentimento ed uno stato d’animo che crea legami. Legami anche umani, non catene. I legami umani sono i nodi per vivere e per sciogliere le catene che soffocano. I miei legami umani si intrecciano con il mio spirito libertario che incontra la vita e le sue creature per contaminarmi quotidianamente e rigenerarmi. La materia serve, certe volte rende anche felici ma è effimera, illusoria e mai infinita, l’amore è ricchezza grande, senza prezzo e, soprattutto, è infinito, senza limiti, rimane e vive anche quando fisicamente non ci saremo più. È amando, unitamente ai miei solidi ideali e alle persone che amo e che oggi ringrazio per l’amore che mi regalano, che ho superato gli ostacoli più difficili della vita. Buon Natale, con tutto il mio cuore !

Read More
PRIMO PIANO

Napoli in questi giorni è ancora più ricca di energia. C’è tanto orgoglio in giro, partecipazione, voglia di fare e di costruire comunità. Si rafforza la volontà da parte di sempre più numerosi napoletani di prendersi cura della città. Aumenta la costruzione del benessere cittadino collettivo. Città dalle radici identitarie profonde ed antiche, ma solide proprio perché rafforzatesi con la naturale vocazione all’apertura ai popoli ed alle culture di tutto il mondo. Altrove si costruisce insicurezza sul rancore e sull’odio, da noi si ritrova solidarietà, fratellanza ed amore. In altre zone ci si chiude in casa, con filo spinato, mura alte ed armi, da noi si cerca di uscire sempre di più per le strade, tra i vicoli, nelle piazze. La cultura sempre più arma di riscatto della nostra Terra. Cresce sempre di più l’economia reale cittadina e aumentano i posti di lavoro. Gli investimenti si moltiplicano e le prospettive di miglioramento dei servizi sono sempre più concrete. Il progetto Napoli città autonoma è sempre più realtà, in modo da liberarci per sempre da ogni forma di vincolo soffocante. Neomunicipalismo, autodeterminazione, partecipazione e controllo popolare, difesa della città, costruzione di legami umani. Sofferenza e degrado si contrastano non smantellando i beni comuni e colpendo gli ultimi, ma molto con la solidarietà e la rigenerazione urbana. Non è andando contro i poveri ed i sofferenti che si crea sicurezza e serenità, ma è con la coesione sociale che si realizza senso di appartenenza e voglia di comunità. Questa città ed i suoi abitanti, con tutte le sofferenze ed i limiti, stanno andando in direzione ostinata e contraria rispetto al pensiero sia liberista che leghista – in favore della giustizia sociale e contro le discriminazioni – e stanno dimostrando grande solarità, energia, cuore ed umanità. Di tutto questo che sta realizzando il nostro popolo mi sento profondamente orgoglioso, perché di questi tempi è qualcosa di straordinariamente rivoluzionario, anche perché riguarda non solo la materia, ma pure lo spirito.

Read More
PRIMO PIANO

L’energia di questi tempi a Napoli è davvero entusiasmante e contagiosa. Probabilmente Napoli avrà più problemi di Roma, di Milano, di Torino, ma abbiamo un efficace antidoto per la vita: energia, potenza creativa, fantasia. Eclatante è la naturalezza con cui siamo teatro di vita ogni giorno. Il nostro antidoto naturale, senza sostanze chimiche, per vivere e non sopravvivere e per costruire comunità fondate sull’umanesimo, non è in vendita. È a disposizione gratuita di tutte e di tutti che volessero venire a vivere, anche solo per un giorno, nei nostri luoghi. L’umanità della nostra terra e del nostro popolo è contagiosa ed è vaccino naturale contro la frustrazione e il rancore che avanzano proditoriamente in altre parti del nostro Paese e del mondo. Ciò che batte e vibra nei nostri luoghi e che provoca diffusa felicità non sarà mai percepito dalle statistiche, perché non sono parametri comprensibili per chi misura il benessere solo con il metro del paradigma liberista. Da noi troverete certamente sofferenze, problemi, fragilità, povertà, contraddizioni, ma avrete energia vulcanica, umanità, il teatro e la filosofia unica di un popolo con immortali radici culturali e voglioso sempre di aprirsi al mondo. Identità e rivoluzione. Napoli tutti la sanno, ma nessuno in fondo conosce la verità, come canta Pino Daniele: E a’ sape tutto o’ munno ma nun sanno a’ verità. Il mistero napoletano. L’immortalità dell’esistenza di un popolo con forte e orgogliosa identità ed aperto al mondo ed a tutte le genti, l’eternita’ di una terra che ha una potenza rigenerativa ed antidepressiva senza precedenti. Nascere a Napoli è un privilegio, viverci un atto d’amore, lottare per difenderla è ricambiare in qualche modo il dono che si è ricevuto per essere nato in questa Terra. Terra mia, direbbe sempre Pino.

Read More